Rachele e il silenzio del ragno

Anni Cinquanta. Rachele è una bambina che vive in un paese del Sud e lavora nei campi. Intorno a lei le sorelle, Michela e Isabella, e il loro difficile rapporto con l’amore, “parola difficile da masticare, dalla grafia sconosciuta”. La prima sceglierà un marito da una foto in bianco e nero, l’altra si ritroverà a fronteggiare il difficile compito della genitorialità e il dramma dell’emigrazione. Poi Mercede, madre silenziosa e distaccata, capace di mascherare i pensieri così come i sentimenti, e Vincenzo, simpatico barbiere e musicista, con un segreto appuntato sul cuore. Rachele, mite e taciturna, si aggira in questo universo lento, scandito dal bollire dei cibi sul fuoco e dal caldo alito della terra, fino a quando non giungerà nella sua vita una novità: la Signora. Sarà questo il punto di rottura, la variabile esistenziale che capovolgerà gli equilibri di una vita semplice e senza sogni.

L’autrice:

Vita Iaia è nata nel 1985 e vive a San Vito dei Normanni. Si è laureata in Lettere Moderne, specializzandosi in linguistica italiana, all’Università del Salento. Gestisce un blog, “Le parole d’organza”. Dal 2015 scrive per un mensile cittadino, “Il Punto”, che si occupa di cronaca, cultura e politica. Ha pubblicato il romanzo Nel profumo dei gigli (Lupo Editore, 2015).

Titolo: Rachele e il silenzio del ragno

Autore: Vita Iaia

Collana: Frecce

ISBN: 978-88-9343-248-1

Prezzo di copertina: Euro 13,00

Pagine: 98

ACQUISTA