Il resto della corsa

Un aspirante – ma molto ispirato – scrittore della provincia di Bologna si ritrova a fare i conti con un’infamante accusa di infanticidio. Le prove sembrano schiaccianti; recluso nel carcere di Dozza, l’uomo dà sfogo alle proprie inquietudini iniziando a scrivere un rapporto epistolare immaginario con un figlio mai nato. Attraverso le parole ricostruisce la propria esistenza e le cause dell’aborto; parallelamente riesce ad avviare una corrispondenza con la madre del piccolo Lorenzo, vittima del suo presunto omicidio. A distanza di molto tempo, il giallo assume una nuova scioccante connotazione.

Il resto della corsa include anche altri racconti dell’autore, corredati da illustrazioni. I temi affrontati sono molteplici, il filo conduttore è da ritrovare nel concetto di una vita intesa come percorso, ove a prescindere dalla distanza del traguardo occorre saper calibrare il proprio passo in base a inclinazioni, aspirazioni e sogni.

L’autore:

Simone Manservisi è nato a Roma nel 1974. Allenatore di calcio, da molti anni insegna ai bambini. Vive a Castello d’Argile in provincia di Bologna. Ha scritto numerosi libri, gli ultimi pubblicati con Edizioni Il Foglio. Tra questi Volevo solo essere normale (2016), L’arte della morte (2015), Far West Lazio – Il volo di Uccellino (2014) e Appunti di un naufrago sentimentale (2014).

Titolo: Il resto della corsa

Sottotitolo: e altre folli storie

Autore: Simone Manservisi

Collana: Frecce

ISBN: 978-88-9343-180-4

Prezzo di copertina: Euro 9,90

Pagine: 116

ACQUISTA

-15% DI SCONTO E SPEDIZIONE GRATUITA SU TUTTI I LIBRI! Rimuovi