Fuorigioco

15,00

Titolo: Fuorigioco

Autore: Davide Vigore

Collana: khorakhanè

Pagine: 146

Prezzo di copertina: Euro 15,00

Categoria:

Maurizio Schillaci, cugino del più famoso Totò, è stato un calciatore di grande talento e fantasia. Alla fine degli anni Ottanta ha avuto l’occasione di assaporare il successo dopo aver firmato un contratto milionario con la Lazio. La sua carriera è stata minata da un infortunio allo scafoide che l’ha fatto precipitare in un cupo vortice di eccessi, allontanandolo dalla famiglia e dalle luci della ribalta. Oggi, quasi sessantenne, Maurizio non ha sconfitto le dipendenze e vive a Palermo nel vagone di un treno abbandonato. Una visita inaspettata lo mette di fronte a un bivio, offrendogli la chance di fare i conti col proprio passato capitolino. Una possibile nuova ripartenza, nella speranza che qualcosa di buono possa ancora arrivare, magari quella leggerezza tanto ambita. Il romanzo è ispirato alla vita di Maurizio Schillaci, ritratto in tutte le sue sfaccettature. Un flusso di coscienza che affronta temi universali e attuali: cosa si incontra uscendo dai binari del successo, quali fragilità possono emergere quando la propria stella non brilla più. Riflessioni nude e crude su un percorso dannato e romantico, fuori dagli schemi e carico di un’irresistibile umanità.

L’autore:

Davide Vigore è nato a Enna nel 1989. Ha studiato regia al Centro Sperimentale di Cinematografia. Nel 2015, il suo film documentario Fuorigioco ha vinto il premio “Doc/it” e i “DocUnder30” (miglior film e miglior regia) e ha ottenuto la nomination al “Ciak d’oro”; nel 2016, con La compagna solitudine è risultato finalista al “Bellaria Film Festival”. Nello stesso anno, La viaggiatrice è stato presentato in concorso alla 73a “Mostra internazionale d’arte cinematografica” di Venezia (sezione MigrArti), in seguito ha ricevuto la menzione speciale ai “Nastri d’argento” (2017) ed è stato selezionato al 70° “Festival di Cannes” (sezione short films). Il suo ultimo film è La bellezza imperfetta, presentato alla 76a “Mostra internazionale d’arte cinematografica” di Venezia nel concorso “I Love GAI – Giovani Autori Italiani” e vincitore del premio “Leone” (2019). Ha pubblicato, per Vetri Editore, le sceneggiature dei film La viaggiatrice (2016) – con la quale ha vinto il premio “Più a sud di Tunisi” – e La bellezza imperfetta (2019).